/ Arte figurativa / AMATRICE, APERTO AL
PUBBLICO IL LABORATORIO
PER IL RESTAURO POST-TERREMOTO DELLE OPERE

AMATRICE, APERTO AL
PUBBLICO IL LABORATORIO
PER IL RESTAURO POST-TERREMOTO DELLE OPERE

La restauratrice Anna Paola Salvi al lavoro sulle opere danneggiate dai terremoti del 2016 e 2017

La Fondazione Varrone (Cassa di Risparmio di Rieti) ha annunciato l’apertura al pubblico del Varrone Lab di Rieti, in cui gli esperti sono al lavoro per il recupero dei beni artistici provenienti dal museo e dalle chiese di Amatrice e Accumoli, danneggiati dai terremoti del 2016 e 2017. L’attività di ripristino viene realizzata in vista della mostra in programma a giugno a Palazzo Potenziani (Rieti), ed è guidata da Anna Paola Salvi sotto la supervisione dell’ispettore Giuseppe Cassio della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle province di Frosinone, Latina e Rieti. “I primi a visitare il laboratorio – comunica la Fondazione Varrone – saranno i cittadini di Amatrice e Accumoli che potranno così rivedere tele, statue e pale d’altare custodite per secoli in quei paesi e portate a Cittaducale dopo il terremoto del 2016. Per loro la Fondazione ha organizzato il trasferimento a Rieti, in collaborazione con i comuni di Amatrice e Accumoli”.
La visite al laboratorio è consentita tutti i venerdì, dal 7 febbraio al 24 aprile, dalle 16 alle 17, fino a un massimo di 25 persone alla volta. Le visite sono gratuite, la prenotazione è obbligatoria. Per informazioni: 331.5459885 (dal lunedì al venerdì 8:30-13,30 e 14,30-17,30).

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.