/ Rubriche / APPLE PAY, L’IPHONE PRENDE IL POSTO DELLA CARTA DI CREDITO

APPLE PAY, L’IPHONE PRENDE IL POSTO DELLA CARTA DI CREDITO

Vincenzo Quarta on 19/09/2014 - 13:18 in Rubriche, Soldi sul filo

Apple Pay è il nuovo sistema di pagamento presentato dal colosso americano, lo scorso 9 settembre, in occasione del lancio ufficiale dell’iPhone 6. Per utilizzare il servizio basterà avvicinare l’iPhone al POS del negoziante e appoggiare il dito sul lettore di impronte digitali integrato nel nuovo smartphone: i dati della carta di credito, aggiunti in precedenza sul proprio account iTunes, saranno utilizzati per il pagamento. Apple Pay sfrutta la tecnologia NFC (Near Field Communication), un protocollo di comunicazione a onde radio, per lo scambio delle informazioni con i dispositivi contactless, ovvero quelli che non richiedono l’inserimento della carta di credito. Per quanto riguarda la sicurezza, i dati della carta non verranno archiviati sui server Apple ma su un chip dedicato del cellulare, il Secure Element, accessibile solo all’utente tramite la propria impronta digitale. Inoltre, ogni volta che si effettua una transazione, Apple Pay non invierà i veri dati dell’utente ma un numero univoco, il Device Account Number, creato appositamente dal servizio per quella operazione. Si potrà utilizzare Apple Pay anche per i pagamenti online senza la necessità di inserire manualmente i propri dati. Per il momento Pay sarà diponibile solo negli Stati Uniti, dove Apple, che riceverà una commissione su ogni transazione, ha già stretto accordi con le principali banche. Anche in Europa gli istituti di credito sembrano essere interessati al nuovo sistema di pagamento ma non è facile prevedere quando potrebbe sbarcare nel Vecchio Continente.

Comments are disabled

Comments are closed.