/ Finanza-Cultura / DEUTSCHE BANK, TRADER VERSA PER ERRORE 6 MILIARDI A UN CLIENTE

DEUTSCHE BANK, TRADER VERSA PER ERRORE 6 MILIARDI A UN CLIENTE

Vincenzo Quarta on 27/10/2015 - 20:20 in Finanza-Cultura

Mentre i suoi capi erano in vacanza un trader di Deutsche Bank ha versato per errore 6 miliardi di dollari ad un hedge found cliente della banca. Il “fat finger trade”, come viene chiamato questo tipo di errore, risale a quest’estate e sarebbe stato commesso da un dipendente junior impiegato nel desk londinese dei cambi che avrebbe liquidato al cliente la somma lorda anzichè il netto. Accortasi dell’errore la banca ha recuperato i fondi il giorno dopo denunciando il fatto alle authority di vigilanza europee, inglese e americane. Proprio alcuni giorni fa Deutsche Bank ha annunciato una riorganizzazione della struttura: dal 1 gennaio 2016, in particolare,  nascerà una nuova divisione Global Markets dove confluiranno le attività di trading e di vendita ed una Corporate & Investment Banking che si occuperà di operazioni corporate e transazioni bancarie. La ristrutturazione segue le dichiarazioni di John Cryan, nuovo co amministratore delegato, che dopo la sua nomina aveva detto in una email ai dipendenti: “La nostra base costi e’ gonfiata da processi inefficaci, da tecnologia antiquata e inadeguata e da investimenti non di successo nella nostra infrastruttura”.

Comments are disabled

Comments are closed.