/ News / HIGH FREQUENCY TRADING, PRIMA SANZIONE DELLA SEC

HIGH FREQUENCY TRADING, PRIMA SANZIONE DELLA SEC

Securities and Exchange Commission
Vincenzo Quarta on 20/10/2014 - 20:46 in News

La Securities and Exchange Commission, l’autorità americana di vigilanza sui mercati finanziari, ha sanzionato la società di trading ad alta frequenza Athena Capital Research, per aver manipolato i prezzi di chiusura di migliaia di azioni quotate sul mercato NASDAQ. Utilizzando un algoritmo, dal nome in codice Gravy, la compagnia newyorkese avrebbe messo in atto una pratica conosciuta come marking the close: attraverso l’immissione di grossi ordini, in acquisto o in vendita, a pochi secondi dalla chiusura delle contrattazioni, sarebbe riuscita ad influenzare il prezzo di chiusura delle azioni in suo favore. La operazioni fraudolente sono state eseguite per sei mesi, da giugno a dicembre 2009, ed hanno rappresentato oltre il 70% del volume totale scambiato sul NASDAQ dalle azioni interessate in prossimità della chiusura. Sebbene fosse a conoscenza dell’effetto distorsivo di questa pratica, come dimostrato dalle email interne, Athena Capital Research non ha ammesso nè negato la sua responsabilità ed ha accettato di pagare una multa da 1 milione di dollari. Secondo quanto dichiarato dalla SEC in una nota si tratta del primo caso di manipolazione del mercato da High Frequency Trading.

Comments are disabled

Comments are closed.