/ Finanza-Cultura / IL BLOG DEI TRADER DISPERATI

IL BLOG DEI TRADER DISPERATI

Vincenzo Quarta on 17/09/2014 - 20:43 in Finanza-Cultura

Già prima che gli uomini scoprissero una qualche forma di scrittura, utilizzavano dei segni fatti con le mani per trasmettere informazioni, impressioni e sentimenti. Ancora oggi, che la nostra proprietà di linguaggio si è fortemente evoluta, i segnali delle mani conservano questo significato. Molto spesso, infatti, è sufficiente un movimento delle mani per far capire ciò che si vorrebbe dire o, ancor più, ciò che si prova in quel preciso istante. Matthew R. Robinson, fondatore di un blog dal nome fin troppo eloquente The brokers with hands on their faces, lo sa bene. Il suo blog non contiene parole o didascalie, solo immagini che si commentano da sole: broker o trader che, in preda al panico o alla disperazione, si coprono il volto con le mani. Questa reazione ha un nome scientifico, “pacifier gesture“, letteralmente “gesto del ciuccio”: così come da piccoli troviamo conforto nella tettarella di gomma, divenuti adulti siamo soliti coprirci il volto per comunicare a noi stessi, e agli altri, il nostro malessere davanti a quello che ci travolge. Nato in piena crisi economica il sito non è aggiornato costantemente ma (sigh!) ogniqualvolta i mercati finanziari mietono delle vittime. Nell’agosto del 2011, ad esempio, il giorno dopo che il mercato americano ha perso più di 500 punti, il blog ha registrato un record di oltre 50.000 visitatori.

Comments are disabled

Comments are closed.