/ News / PER FXCM UNA LUCE IN FONDO AL TUNNEL

PER FXCM UNA LUCE IN FONDO AL TUNNEL

Dror "Drew" Niv, ceo di FXCN Inc.
Andrea Fiorini on 09/08/2016 - 11:28 in News

FXCM Inc., broker online in Forex e CFD quotato al NYSE e presente in Italia con una succursale, ha diffuso i dati del bilancio relativi al secondo trimestre 2016. I numeri mostrano positivi segni di ripresa dopo un 2015 drammatico (chiusosi con una perdita di circa 554 milioni di dollari), dovuto all’eliminazione della parità a 1,20 tra euro e franco svizzero (15 gennaio 2015) e al crollo delle posizioni a leva dei clienti. Un evento quest’ultimo, che ha colpito duramente tutto il settore dei Forex broker, portandone al fallimento alcuni (tra cui Alpari) e alla vendita o alla ristrutturazione altri. FXCM è riuscita a mantersi in piedi grazie a un ingente prestito-ponte di 300 milioni di dollari (scesi a fine 2015 a 192,7 milioni di dollari) da parte della finanziaria Leucadia, alla cessione di alcuni asset e al rilancio dell’attività. Questa premessa è quindi utile per capire il valore dei risultati raggiunti: nel primo semestre 2016 la società ha realizzato ricavi di trading derivanti da operazioni continuative per 138,7 milioni di dollari contro i 128,4 milioni del primo semestre 2015, mentre i ricavi netti da attività continuative sono stati pari a 121,8 milioni di dollari nel primo semestre 2016 rispetto a una perdita netta pari a 492,2 milioni di dollari nel primo semestre 2015.

Attività dei clienti. A fine maggio 2016 il numero dei conti aperti presso FXCM Inc. era di 176.620, in leggero calo (-2%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.  Il volume di trading dei clienti privati registrato nel mese di luglio 2016 è stato di 281 miliardi di dollari (+2% rispetto al mese precedente e -11% a luglio 2015), mentre il volume medio giornaliero a luglio 2016 ammonta a 13,4 miliardi di dollari (+7% rispetto a giugno 2016, -3% rispetto a luglio 2015). A luglio 2016 – infine – sono state effettuate in media ogni giorno 578.471 operazioni da parte dei clienti privati (-1% rispetto al mese precedente, +9% rispetto a luglio 2015).

 

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.