/ Rubriche / SIA, RINNOVATO L’ACCORDO CON LA POLIZIA DI STATO CONTRO IL CRIMINE INFORMATICO

SIA, RINNOVATO L’ACCORDO CON LA POLIZIA DI STATO CONTRO IL CRIMINE INFORMATICO

Massimo Arrighetti, amministratore delegato di SIA.
Vincenzo Quarta on 13/02/2015 - 08:43 in Rubriche, Soldi sul filo

SIA, azienda italiana che progetta e realizza servizi tecnologici per pagamenti elettronici, e la Polizia di Stato hanno rinnovato l’accordo volto a prevenire e contrastare i crimini informatici. L’accordo prevede un reciproco scambio di informazioni e la condivisione di procedure tra la società e il Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche (C.N.A.I.P.I.C.) della Polizia Postale e delle Comunicazioni, per la prevenzione di attacchi informatici, di matrice terroristica e criminale, sulle infrastrutture critiche di SIA. Tali infrastrutture, infatti, rientrano tra quelle di interesse nazionale, che governano i settori nevralgici per il funzionamento del Paese, individuate dal Decreto del Ministro dell’Interno del 9 gennaio 2008, in attuazione del quale è stato stipulato per la prima volta l’accordo il 28 febbraio 2011.

Comments are disabled

Comments are closed.