/ News / EXANTE NEGA LE ACCUSE DI INSIDER TRADING

EXANTE NEGA LE ACCUSE DI INSIDER TRADING

Vincenzo Quarta on 14/08/2015 - 11:21 in News

Exante nega le accuse della Securities and Exchange Commission secondo la quale il broker sarebbe coinvolto in un sistema di insider trading scoperto dall’autorità statunitense nei giorni scorsi. Tramite un hedge found, la società maltese avrebbe guadagnato quasi 25 milioni di dollari approfittando delle informazioni finanziarie sottratte da un gruppo di hacker ad alcune agenzie di stampa internazionali. “Exante – si legge nella nota – è un broker e offre un accesso diretto alla maggior parte dei mercati mondiali. Contrariamente a quanto sostenuto nella denuncia non è mai stato un hedge fund e non ha mai scambiato titoli per conto proprio. Exante esegue semplicemente gli ordine per i propri clienti. Exante ignora qualsiasi contatto o affiliazione dei suoi amministratori, proprietari o dipendenti con gli imputati citati nella denuncia. Exante – continua nel comunicato – non è imputato nel procedimento penale e nessuno dei suoi amministratori, proprietari o dipendenti è stato accusato”. 

Comments are disabled

Comments are closed.