/ Finanza-Cultura / LONDRA, BROKER SCAPPA CON 150 MILIONI DI EURO

LONDRA, BROKER SCAPPA CON 150 MILIONI DI EURO

Joe Lewis, il broker scomparso con 130 milioni di sterline
Vincenzo Quarta on 07/01/2015 - 13:16 in Finanza-Cultura

Sebbene lo schema truffaldino ideato da Charles Ponzi abbia quasi un secolo, torna spesso alla ribalta sulle pagine dei giornali. L’ultimo ad attuarlo sarebbe un broker inglese, Joe Lewis, 59 anni, sparito nel nulla con 130 milioni di sterline (più di 150 milioni di euro). La storia è sempre la stessa: investitori attrattati, attraverso il passaparola, dalla promessa di facili guadagni, in questo caso dall’1 al 3% mediante operazioni sulle valute. Lewis aveva fondato circa 10 anni fa una società, la JL Trading, attraverso la quale gestiva il denaro di facoltosi clienti che poteva annoverare nel suo portafoglio, come calciatori professionisti, campioni di golf, attori e centinaia di altri VIP, molti dei quali britannici. Poi nel 2008, complice anche la crisi finanziaria, la società aveva smesso di funzionare a seguito delle gravi perdite subite sul Forex; ma questo non aveva impedito a Lewis di continuare a raccogliere i risparmi dei propri clienti con l’intento di recuperare le perdite. Tentativo fallito miseramente. Circa un mese fa, in una email inviata agli investitori, Lewis ha ammesso che la JL Trading è costretta a cessare la propria attività e che non avrebbe effettuto alcun tipo di pagamento o rimborso. Posso solo chiedere scusa senza riserve per eventuali perdite o aspettative di profitto non realizzate. – ha scritto Lewis – Ho cercato di recuperare la posizione per un considerevole periodo di tempo, ma è ormai chiaro che non sarò in grado di farlo. Mi dispiace sinceramente che non abbia potuto fare di meglio“. La polizia, intanto, sta indagando su quella che è già stata ribatezzata come una delle truffe più grandi nella storia britannica.

Comments are disabled

Comments are closed.